L’Associazione culturale di Promozione Sociale N38E13 presenta SP #1, un nuovo ‘progetto aperto’ basato sulla ricerca e sulla sperimentazione nell’ambito del contemporary sound.

SP corrisponde, nella comune significazione semiotica, alla sigla che nella classificazione amministrativa delle strade italiane indica la Strada Provinciale.
Le strade sono definite provinciali «quando allacciano al capoluogo di provincia capoluoghi dei singoli comuni della rispettiva provincia o più capoluoghi di comuni tra loro o quando allacciano alla rete statale o regionale i capoluoghi di comune, se ciò sia particolarmente rilevante per ragioni di carattere industriale, commerciale, agricolo, turistico e climatico». (Art. 2 del Codice della Strada).

Quando in un viaggio si sceglie di procedere percorrendo una strada provinciale, e le ragioni sono quindi di carattere turistico, agricolo o climatico, lo scopo è quello di fruire del paesaggio in una modalità lenta ed allargata. Il risultato è la scoperta, la piena conoscenza e l’acquisizione di quel paesaggio, che viene in qualche modo scomposto e ricomposto dal viaggiatore secondo dinamiche assolutamente soggettive e diversificate.
La modalità di fruizione delle sound performances SP sarà la medesima: ciascun viaggiatore potrà procedere nel soggettivo viaggio di scoperta in SP, incurante del risultato atteso e concentrandosi sulle dinamiche insite nel lento e suggestivo processo di ricerca e sperimentazione di volta in volta proposto dall’artista.
I tre artisti coinvolti – Hatori Yumi, Franz Rosati ed Mg.Mas – non presenteranno un progetto ben definito: le sound performances saranno aperte a suggestioni e contaminazioni rientranti nell’ambito delle individuali evoluzioni artistiche ma imprescindibilmente legate alla partecipazione del pubblico.

Dopo le riuscitissime sound performances di Hatori Yumi e Franz Rosati, il 23 ottobre alle ore 19.30 ed alle ore 21.30 N38E13 ospiterà SP #1 INVARIANZE BELLICHE -preliminari a “L’arte della guerra”-, la sound performance dell’artista veneto Marco Gasperini MG.MAS. Ultima sound performance del progetto SP #1.

LIVE per sistema elettroacustico di retroazione ed immagini.
Lastra metallica, microfoni, attuatore acustico, elettronica in tempo reale costituiscono l’armamentario milito-acustico, provvisoriamente (cui integrare eventualmente voci di carnefici e vittime), accompagnato da immagini estorte a pareti palermitane che confessano un certo disagio verso le autorità costituite…Studio sul suono quale arma di conquista, suadente e trascurato…onnipresente e, come suggeriva dalle colline di Asolo Gianfrancesco Malipiero, inevitabile…fatti salvi i timpani…

Marco Gasperini (stigmatizzato in mg.mas), si occupa di musica elettronica, avendo studiato con Alvise Vidolin al Conservatorio di Venezia, come strumento di indagine sulle possibilità strumentali dei mezzi tecnologici. Nel suo percorso artistico ha avuto a che fare con musicisti quali Richard Teitelbaum, Gottfried Michael Koenig, Agostino Di Scipio, Philippe Manoury, Lauro Rossi, Fabrizio Puglisi… E’ stato parte del progetto meccanica/azione/sonora, insieme a Federico Costanza ed Alessio Rossato, nato a Venezia nel 2007. Ha lavorato per l’IRCAM di Parigi, collaborando con alcuni dei maggiori compositori europei.
Per N38E13 di Palermo ha realizzato l’installazione Co-Azioni nella stanza Sound all’interno dello spazio ricettivo dell’associazione e la performance Sbarramenti di soglia, tenutasi all’interno del festival NUVOLE: viaggionell’arte indipendente di Scicli (RG). Attualmente è il titolare della classe di musica elettronica del Conservatorio di Trapani.

BOX FREE DONATION

Si tratta di una modalità che coinvolgerà il pubblico in una partecipazione economica indipendente dal ‘prezzo fisso’: quest’ultimo è un processo che impone alla cultura la forma del prodotto economico ed in cui la sperequazione crea esclusione e ingiustizia sociale (in termini pratici, ad esempio, 15 euro non hanno la stessa portata di peso economico tra chi ha un reddito x e chi ha un reddito xxx).
Pertanto, in occasione del nuovo progetto, N38E13 ha scelto di proporre questa formula, che rientra nella sperimentazione di politiche economiche culturali alternative.

INFO
sp@n38e13.com